SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

scuola salesiana dal 1959

FINALITÁ ISTITUZIONALI

La Scuola Secondaria di I° concorre a promuovere la formazione dell’uomo e del cittadino e favorisce l’orientamento dei giovani ai fini dell’attività successiva. La scuola promuove una vera cultura di comunione, per la formazione di persone responsabili, capaci di con-vivere, secondo i principi di co-operazione cristiana.

I PROFILI FORMATIVI

Per programmare la sua offerta formativa per la scuola secondaria di primo grado, l’Istituto S.M.  Mazzarello fa riferimento alle Indicazioni per il Curricolo per la scuola dell’infanzia e per il primo ciclo d’istruzione, come da legge di Riforma n. 53 del 2003 e da D.L. n. 7 del 22/01/2007.

Finalità della scuola è educare la persona, a “[…] conoscere, ad accettare, a tirar fuori e costruire sé, […] entrando in rapporto con la realtà”, ponendola dunque al centro del processo educativo-didattico.

L’attività della scuola articola le varie attività in aree disciplinari, disponendo per ognuna di esse, al termine del ciclo, i seguenti Traguardi per lo sviluppo delle competenze:

AREA LINGUISTICO ARTISTICO-ESPRESSIVA

Traguardi di sviluppo della competenza al termine della scuola secondaria di primo grado

L’alunno:

  • usa in modo efficace la comunicazione orale e scritta per collaborare con gli altri, sostenendo le proprie idee con testi orali e scritti, con la consapevolezza che il dialogo ha anche un grande valore civile ed è utile per apprendere informazioni ed elaborare opinioni;
  • ascolta e comprende testi di vario tipo, diretti e trasmessi dai media, riconoscendone la fonte, il tema, le informazioni e l’intenzione dell’emittente; legge con interesse testi letterari di vario tipo e manifesta gusti personali;
  • produce testi multimediali, utilizzando in modo efficace linguaggi verbali, iconici e sonori;
  • padroneggia la lingua e il lessico specialistico e utilizza le conoscenze metalinguistiche per comprendere appieno i significati dei testi;
  • ha imparato ad apprezzare la lingua come strumento attraverso il quale può esprimere stati d’animo, rielaborare esperienze ed esporre punti di vista personali; adatta opportunamente i vari registri linguistici in base alla situazione comunicativa; scrive correttamente testi di vario tipo, adeguati a situazione, argomento, scopo e destinatario.

Traguardi di sviluppo della competenza al termine della scuola secondaria di primo grado

L’alunno:

  • riesce a comprendere frasi ed espressioni di uso frequente relative ad ambiti di immediata rilevanza e riesce a comunicare in attività semplici e di routine su argomenti familiari, di studio e abituali;
  • riesce a descrivere in termini semplici situazioni, avvenimenti, argomenti di studio e aspetti del proprio vissuto e del proprio ambiente ed elementi che si riferiscono a bisogni immediati;
  • interagisce con uno o più interlocutori in contesti familiari e su argomenti noti, legge semplici testi con diverse strategie, legge testi informativi e ascolta spiegazioni su argomenti di studio;
  • scrive semplici testi e brevi lettere rivolte a coetanei e familiari, confronta gli elementi culturali della lingua materna con quelli della lingua straniera;

Traguardi di sviluppo della competenza al termine della scuola secondaria di primo grado

L’alunno:

  • esegue e interpreta brani strumentali e vocali appartenenti a generi e culture differenti;
  • sa far uso di diversi sistemi di notazione funzionali alla lettura, all’apprendimento e alla riproduzione di brani musicali;
  • sa ideare e realizzare messaggi musicali e multimediali, utilizzando forma di notazione o sistemi informatici;
  • a dare significato alle proprie esperienze musicali, dimostrando di aver compreso eventi, materiali, opere musicali e riconoscendone i significati;
  • sa integrare con altri saperi e altre pratiche artistiche le proprie esperienze e sa contestualizzare storicamente le proprie conoscenze musicali, servendosi anche di appropriati codici e sistemi di codifica.

Traguardi di sviluppo della competenza al termine della scuola secondaria di primo grado

L’alunno:

  • padroneggia gli elementi della grammatica del linguaggio visuale e legge le opere più significative prodotte nell’arte antica, moderna e contemporanea sapendole collocare nei rispettivi contesti storici, culturali e ambientali;
  • riconosce gli elementi principali del patrimonio culturale, artistico e ambientale del proprio territorio e di paesi diversi dal proprio, ed è sensibile ai problemi della sua tutela e conservazione;
  • realizza un elaborato personale e creativo applicando le conoscenze e le regole del linguaggio visivo, scegliendo tecniche e materiali differenti, anche con l’integrazione di più media e codici espressivi;
  • descrive e commenta beni culturali, immagini statiche e multimediali, utilizzando il linguaggio verbale specifico.

Traguardi di sviluppo della competenza al termine della scuola secondaria di primo grado

L’alunno:

  • è consapevole delle proprie competenze motorie e dei propri limiti; utilizza le abilità motorie e sportive acquisite adattando il movimento in situazione;
  • è in grado di utilizzare gli aspetti comunicativo-relazionali del linguaggio corporeo-motorio-sportivo e acquisisce la capacità di accettare e rispettare l’altro;
  • ha acquisito conoscenze e competenze relative all’educazione alla salute, alla prevenzione e alla promozione di corretti stili di vita, allo “star bene”;
  • utilizza gli aspetti comunicativo-relazionali del linguaggio motorio per entrare in relazione con gli altri, praticando attivamente i valori sportivi come modalità di relazione quotidiana e di rispetto delle regole;
  • spetta criteri base di sicurezza per sé e per gli altri.

AREA STORICO-GEOGRAFICA-SOCIALE

Traguardi di sviluppo della competenza al termine della scuola secondaria di primo grado

L’alunno:

  • Si informa sui fatti storici anche con l’uso di risorse digitali; produce informazioni storiche con fonti di vario genere e le sa organizzare in testi; incrementa la curiosità per la conoscenza del passato e conosce i momenti fondamentali della storia italiana, europea e mondiale;
  • comprende testi storici e li sa rielaborare con un personale metodo di studio; espone oralmente e con scrittura anche digitale le conoscenze storiche acquisite, operando collegamenti e argomentando le proprie riflessioni;
  • usa le conoscenze e le abilità per orientarsi nella complessità del presente, comprendere opinioni e culture diverse, capire i problemi fondamentali del mondo contemporaneo;
  • conosce aspetti e processi fondamentali della storia italiana dalle forme di insediamento e di potere medievali alla formazione dello Stato unitario, fino alla nascita della Repubblica, conosce aspetti fondamentali della storia europea, mondiale e del suo ambiente, sa mettere in relazione aspetti del patrimonio culturale italiano e dell’umanità con i fenomeni storici studiati.

Traguardi di sviluppo della competenza al termine della scuola secondaria di primo grado

L’alunno:

  • si orienta nello spazio e sulle carte geografiche, sa orientare una carta geografica a grande scala, utilizzando punti di riferimento fissi;
  • utilizza opportunamente concetti e strumenti geografici, per comunicare efficacemente informazioni spaziali;
  • riconosce gli elementi fisici significativi dell’Italia e del resto del mondo, riconoscendo le emergenze storiche, estetiche, artistiche ed architettoniche dell’ambiente, come patrimonio naturale e culturale da tutelare e valorizzare, e valutando i possibili effetti delle decisioni e delle azioni dell’uomo sui sistemi territoriali.

AREA MATEMATICO-SCIENTIFICA-TECNICA

Traguardi di sviluppo della competenza al termine della scuola secondaria di primo grado

L’alunno:

  • riconosce e denomina le forme del piano e dello spazio, ne coglie le relazioni tra gli elementi, si muove con sicurezza nel calcolo, anche coi numeri razionali, padroneggiando le diverse rappresentazioni e stimando la grandezza di un numero e il risultato di operazioni;
  • analizza e interpreta rappresentazioni di dati per ricavarne misure di variabilità e prendere decisioni; riconosce e risolve problemi di vario genere, valutando le informazioni e la loro coerenza, mantenendo il controllo sia sul processo risolutivo, sia sui risultati;
  • confronta procedimenti diversi e produce formalizzazioni che gli consentono di passare da un problema specifico ad una classe di problemi;
  • produce argomentazioni in base alle conoscenze teoriche acquisite, sostiene le proprie convinzioni con esempi adeguati, accetta di cambiare opinione, riconoscendo le conseguenze logiche di una argomentazione corretta;
  • utilizza il linguaggio matematico e ne coglie il rapporto col linguaggio naturale, comprende come gli strumenti matematici siano utili in molte situazioni per operare nella realtà.

Traguardi di sviluppo della competenza al termine della scuola secondaria di primo grado

L’alunno:

  • esplora e sperimenta in vari contesti i più comuni fenomeni, immaginando e verificando le cause e trovando soluzioni attraverso le conoscenze acquisite;
  • sviluppa semplici schematizzazioni, modellizzazioni di fatti e fenomeni, ricorrendo a misure appropriate e semplici formalizzazioni;
  • è in grado di riflettere sul percorso di esperienza e di apprendimento compiuto;
  • riconosce nel proprio organismo strutture e funzionamenti a livello macro e microscopici, è consapevole delle sue potenzialità e dei suoi limiti;
  • riconosce la complessità del sistema dei viventi e della sua evoluzione nel tempo, i bisogni fondamentali di animali e piante e i modi per soddisfare;
  • comprende il ruolo della comunità umana, del carattere finito delle risorse e dell’ineguaglianza dell’accesso a esse nel sistema, e adotta atteggiamenti responsabili verso i modi di vita e l’uso delle stesse;
  • conosce i principali problemi legati all’uso della scienza nel campo dello sviluppo tecnologico ed è disposto a confrontarsi con curiosità ed interesse.

Traguardi di sviluppo della competenza al termine della scuola secondaria di primo grado

L’alunno:

  • riconosce nel suo ambiente i principali sistemi tecnologici e le molteplici relazioni tra essi, gli esseri viventi e gli altri elementi naturali;
  • conosce i principali processi di trasformazione di risorse o di produzione di beni e riconosce le diverse forme di energia coinvolte;
  • ipotizza le possibili conseguenze di una scelta di tipo tecnologico, riconoscendo opportunità e rischi;
  • conosce e utilizza oggetti, strumenti e macchine, e li classifica effettuando relazioni forma/funzione/materiali;
  • utilizza adeguate risorse materiali, informative e organizzative per progettare e realizzare semplici prodotti anche di tipo digitale;
  • ricava dall’analisi di testi o tabelle informazioni su beni e servizi disponibili sul mercato, in modo da esprimere valutazioni;
  • conosce proprietà e caratteristiche dei media e li usa efficacemente e responsabilmente rispetto alle proprie necessità di studio e socializzazione;
  • utilizza comunicazioni procedurali e istruzioni tecniche per eseguire compiti operativi complessi, anche collaborando con i compagni;
  • progetta e realizza rappresentazioni grafiche o infografiche, utilizzando elementi del disegno o altri linguaggi multimediali.

I PERCORSI FORMATIVI

Il Percorso Formativo degli alunni viene articolato in Unità di Apprendimento, depositate presso la presidenza e la segreteria della scuola, e disponibili per tutti coloro che ne faranno richiesta.

CRITERI E MODALITÁ DI DISTRIBUIONE DEL MONTE ORE ANNUALE

Calendario settimanale: 31h di lezione curricolare settimanali.

Durata di un’ora scolastica: 55’

Durata dell’intervallo: 20’

Oltre alle ore obbligatorie del curricolo, il calendario prevede anche:

  • 1h settimanale di itinerario formativo (Santa Messa, Proposta Pastorale, celebrazioni comunitarie, incontri di spiritualità, incontri coordinatori/gruppo-classe o esperti/gruppo classe);
  • 1h settimanale di attività facoltative-opzionali.

PHOTOGALLERY