Baby Care

Prepariamo i più piccoli ad un sano ingresso nell'ambiente scolastico

NON SOLO ASSISTENZA...

In un ambiente sicuro e accogliente, il servizio di Baby Care mira allo sviluppo di percorsi stimolanti e creativi per assecondare, nell’infante, il bisogno di esplorare, scoprire ed esprimersi.

 

Il personale, pianifica, propone e partecipa in maniera attiva a tutte le attività, condividendo un preciso progetto educativo collegialmente elaborato tenendo conto dell’età e delle esigenze dei piccoli iscritti.

Prepariamo i più piccoli di 1 e 2 anni ad un sano e piacevole ingresso nell’ambiente scolastico, attraverso lo sviluppo di

  • percorsi musicali e motori
  • laboratori creativi
  • attività ludiche

Tutte le attività sono finalizzate alla socializzazione e alla condivisione di esperienze con gli altri bambini, assicurando la massima attenzione alle esigenze infant.

Le iscrizioni possono essere effettuate in ogni periodo dell’anno, salvo disponibilità.

  • Percorsi musicali e motori
  • Laboratori Creativi
  • Attività Ludiche

L’Istituto S.M. Mazzarello pone grandissima attenzione ai rapporti con i genitori, alimentati attraverso colloqui di presentazione e confronto espletati nella fase di pre-iscrizione. Tali confronti sono ritenuti indispensabili per valutare eventuali situazioni o problematiche organizzativo-metodologiche.

 

Di fondamentale importanza è la presenza di un “coordinatore pedagogico”, incaricato di svolgere compiti di indirizzo e sostegno al lavoro dello staff educativo, di promozione e valutazione della qualità dei servizi, nonché il monitoraggio e documentazione delle esperienze, di sperimentazione di servizi innovativi e di collaborazione con le famiglie.

 

Riteniamo che i genitori siano parte integrante delle attività, infatti affiancheranno le insegnanti soprattutto nella fase di inserimento del bambino.

Il programma delle attività del Baby Care dell’Istituto S.M.Mazzarello  è strutturato per il raggiungimento di quattro obiettivi principali:

  1. Inserimento scolastico
  2. Sviluppo delle capacità cognitive e del comportamento sociale
  3. Sviluppo di un’identità scolastica e religiosa
  4. Sviluppo del senso di appartenenza all’istituto

Il servizio di Baby Care rappresenta uno dei fiori all’occhiello dell’Istituto S.M. Mazzarello. L’obiettivo principale è fare in modo che lo staff rappresenti un punto di riferimento per i piccoli e che fornisca loro gli strumenti idonei a favorire la loro autonomia, preparandoli ed instradandoli per la Scuola dell’Infanzia.

1. Inserimento scolastico

 

L’obiettivo degli operatori sarà quello di trasformare gli ambiente scolastici in una seconda casa, concepita come tale anche dai genitori che affidano i propri bambini all’Istituto.

La collaborazione con il genitore contribuirà al potenziamento della personalità del figlio. Un luogo ove i piccoli possano sviluppare legami affettivi tanto con gli operatori quanto con i propri compagni, con i quali condivideranno esperienze. L’efficacia dell’inserimento sarà determinate per il clima generale che dovrà affermarsi durante tutto l’anno scolastico, fornendo i giusti presupposti per l’apprendimento e la formazione.

Inoltre un maggiore senso di sicurezza e di agio, fornirà ai bambini la necessaria intraprendenza nel rispondere agli stimoli formativi degli operatori.

baby Care 20

2. Sviluppo delle capacità cognitive e del comportamento sociale

 

CAPACITA’ COGNITIVE

Nelle loro prime esperienze in ambiente scolastico – finalizzate alla preparazione dei piccoli alla scuola dell’Infanzia – gli operatori metteranno in atto una routine giornaliera e un calendario di attività finalizzate allo sviluppo di corretti schemi sociali, e di comportamenti sani verso il prossimo.

Inoltre le attività scelte verteranno sullo sviluppo delle capacità cognitive individuali, attraverso la stimolazione dei 5 sensi, attività creative e manipolative, e lo sviluppo del linguaggio nelle sue forme più semplici attraverso l’uso del corpo e del movimento, i suoni e le parole.

Verranno introdotti concetti nuovi come il tempo, la misura, l’ordine e la natura, strutturando le attività in un percorso tematico strutturato durante tutto l’anno scolastico: Le 4 Stagioni.

 

COMPORTAMENTO SOCIALE

 

Le attività proposte, i laboratori, i momenti musicali e di canto, le attività all’aperto sfruttando gli ambienti scolastici, come anche le attività di routine come l’appello, la preghiera o i pasti, o ancora la sistemazione dei giochi, saranno gestiti con l’obiettivo di far comprendere, passo dopo passo, concetti come l’ordine, la fila, la precedenza, la condivisione, l’aiuto reciproco e il lavorare insieme.

Contestualmente si lavorerà affinché i bambini sviluppino maggiore percezione di sé, del proprio corpo e delle proprie sensazioni, e maggiore percezione degli altri, delle regole di gioco e delle relazioni con operatori e altri bambini.

3. Sviluppo di un’identità scolastica e religiosa

 

Gli operatori del Baby Care si confronteranno con le maestre e le educatrici della sezione Infanzia al fine di concordare delle attività da programmare e svolgere insieme. Il confronto con i bambini più grandi aiuterà i piccoli nel futuro inserimento all’Infanzia, e nel comprendere che la scuola rappresenta un ambiente più ampio.

I momenti di introduzione alla preghiera mattutina (segno della croce) o prima dei pasti (segno della croce e breve preghiera di ringraziamento), o la scelta di attività manipolative legate alle festività suggerite da calendario (es. Festa dei Nonni, Festa della Mamma…)e dalla tradizione Salesiana (es. Natale, Festa di Don Bosco, Pasqua, Ognissanti, Festa di Maria Ausiliatrice) saranno utili per introdurre anche nei piccoli conoscenza e abitudini di carattere religioso.

4. Sviluppo del senso di appartenenza all’Istituto

 

La condivisione di attività creatività con bambini più grandi, l’esplorazione di nuovi ambienti scolastici quali gli spazi esterni o il teatro, e la partecipazione agli eventi (recite, saggi o spettacoli per gli alunni) svilupperanno tanto nei piccoli, quanto nei loro genitori, un maggiore senso di appartenenza all’Istituto e alle persone che lo rappresentano.

Concorreranno allo sviluppo del senso di appartenenza

Attività Social: saranno pubblicate le attività ordinarie e straordinarie del Baby Care attraverso i profili Instagram e Facebook ufficiali dell’Istituto, così che i genitori possano avere un riscontro della serenità e dei risultati del Baby Care.

comunicazione dinamica: attraverso messaggi istantanei ed e-mail sarà più semplice condividere informazioni con i genitori

manufatti: i risultati dei laboratori manipolativi saranno presentati ai genitori, chè possano comprendere i progressi dei propri figli e il tipo di impegno profuso verso lo sviluppo delle loro capacità.

Le 4 stagioni

 

Seguendo il naturale trascorrere del tempo, gli operatori accompagneranno i bambini alla scoperta delle quattro stagioni, degli elementi della natura che caratterizzano ognuna di esse, come anche delle festività che si susseguiranno.

Il programma sarà messo in pratica a partire da Ottobre-Novembre, terminata la fase di inserimento e ambientamento del bambini. Le singole attività quotidiane saranno scelte in itinere dagli operatori, in occasione della riunione che mensilmente verrà svolta per confrontarsi su risultati raggiunti e attività da programmare.

Le stesse saranno programmate e divise per Laboratori, che si alterneranno nei giorni.

laboratorio musicale
laboratorio di lettura
laboratorio creativo
laboratorio dell’Alfabeto
esplorando il corpo umano
laboratorio d’inglese
ginnastica
 ballo

I laboratori, su tutti quelli creativi, saranno finalizzati alla realizzazione di un manufatto che possa testimoniare, anche ai genitori, i risultati raggiunti dai proprio figli in ambito scolastico. Le attività educative saranno alternate ad attività ricreative e di riposo.

Schema giornaliero

 

Lo schema costituisce soltanto lo scheletro delle attività – affinché i bambini sviluppino consapevolezza, abitudini e punti di riferimento nella loro giornata scolastica – all’interno del quale andranno programmati i laboratori secondo riunione mensile degli operatori.

Qualsiasi attività da schema è ritenuta parte integrante del processo educativo, dal gioco libero che sviluppa schemi sociali e favorisce comportamenti sani, alla preghiera prima dei pasti, al gioco dell’appello.

 

08.00 – accoglienza / gioco libero

09.15 – Gioco dell’appello e preghiera

09.30 – Merenda

09.45 – Momento di igiene personale

10.00 – Inizio attività didattiche

12.00 – Pranzo con preghiera di ringraziamento

12.30 – Preparazione all’uscita, riordino e sistemazione

13.00/14.00 – Uscita

Cari mamma e papà,

che sia la prima volta che il vostro bimbo entra in ambiente scolastico o meno, inizia oggi un nuovo percorso, ricco di volti e sensazioni nuovi: un mondo tutto da scoprire! Affinché quest’avventura sia per i vostri piccoli un’esperienza confortante, educativa e in totale sicurezza, abbiamo bisogno della vostra collaborazione.
Soltanto se lavoreremo come una squadra riusciremo a trasformare la scuola in una seconda casa, creando nei vostri figli la sensazione che andare a scuola sia una conquista, e non una punizione. Abbiamo bisogno del vostro sostegno, della vostra collaborazione e comprensione, che condividiate con noi i loro progressi a casa, perché lo stesso faremo con voi per ciò che accade a scuola, nel bene e nel male. Ricordate che se volete essere aggiornati potete contattare la scuola in qualsiasi momento.
Abbiamo bisogno che rispettiate e facciate rispettare ai bimbi delle semplici regole che ci aiuteranno a operare con maggiore serenità. All’inizio sarà dura! D’altra parte voi siete il loro punto di riferimento per ogni novità o difficoltà lungo il cammino. Il distacco sarà una novità tanto per loro quanto per voi genitori. Confidiamo però che saprete affrontarlo con il giusto stato d’animo, perché questo aiuterà i vostri bambini.
Da oggi le maestre entreranno nella loro quotidianità, ed è bene che i bimbi imparino questo con assoluta dolcezza, rispettando le loro sensazioni. Ecco di seguito degli accorgimenti che è sempre bene tenere a mente.

 

Entrata ed Uscita

 

Abituali alla puntualità:

 

L’ENTRATA al Baby Care è consentita a partire dalle ore 8.00.

Per creare buone abitudini e per evitare distrazioni alle attività didattiche, consigliamo di non protrarre l’entrata oltre le 9.15, orario in cui i bimbi faranno il gioco dell’appello!
L’accoglienza dei bimbi è ammessa esclusivamente nella Stanza dei Giochi, così da iniziare sempre la giornata con il piede giusto, evitando che il passaggio dei genitori nel corridoio distragga i piccoli all’opera. Non dimenticare di comunicare già in accoglienza se tuo figlio/a uscirà dopo pranzo o nel pomeriggio, e soprattutto se sarà qualcun altro a prendere in consegna i tuoi figli; in quel caso ricorda di compilare preventivamente in segreteria la delega.
La prima USCITA avverrà sempre dalla Stanza dei Giochi ed è consigliata dalle 13.00 alle 14.00; i bambini mangeranno alle 12.00 e a seguire saranno puliti e preparati per l’uscita.
La seconda USCITA, per i bambini che si fermano nel pomeriggio, avverrà alle ore 16.00.

Il look perfetto

 

Parola d’Ordine “Comodità”

 

Se vogliamo che i bimbi si sentano a loro agio nell’affrontare la scuola, dovrai preferire abbigliamento comodo. Una semplice tutina da ginnastica per l’inverno e un completino per l’estate.
Mamma, ricorda che le maestre adorano far pasticciare con la farina, il fango e la pittura, così come correre, saltare o scoprire la natura in cortile.
A questo proposito potrà essere davvero prezioso che tu porti un cambio completo di abitini (mutandine, canottiera, un vestitino o un pantaloncino con una maglietta, i calzini) su cui provvederai a scrivere il nome su ogni indumento – utilizza il pennarello nero sull’etichetta del lavaggio – onde evitare che si confondano con quelli dei compagnetti.

Cosa portare?

 

Ricorda…una seconda casa!

Eccoti una bella lista di cose da portare per non farci mancare nulla!

 

sacca per il bagno sacca per la mensa
cambio completo
spuntino di metà mattina
pannolini e/o mutandine
piatto
1 asciugamano grande
1 asciugamano ospite
1 bottiglia grande
1 bottiglietta
salviette imbevute
cucchiaio
crema lenitiva*
bavetta
sapone liquido*
frutta (se gradita)
quadrotti di cotone*
 ciuccio**

 

*la scuola dispone di crema lenitiva, sapone liquido e quadrotti, tuttavia suggeriamo ad ogni mamma di aggiungerli nella sacca se hanno preferenza verso alcuni prodotti

**se tuo/a figlio/a utilizza il ciuccio puoi metterlo nella sacca, a condizione che abbia il suo contenitore e la catenina per fissarlo alla maglietta.

Per il riposo aggiungi un lenzuolo e una coperta

Se il bimbo si ammala?

 

Proteggiamoci a vicenda

 

Nel caso di una malattia infettiva o di malanno passeggero, che trattenga a casa i bimbi oltre i 3 giorni, è sufficiente il certificato del pediatra di base che attesti l’inesistenza di rischi di contagio o impedimento alla ripresa delle attività.
In qualsiasi caso è importante avvertire a scuola durante l’assenza; potrebbe essere utile per identificare eventuali contagi. E’ importante non forzare il rientro dei bimbi dopo un malanno, altrimenti si corre il rischio di contagiare anche gli altri bimbi e le maestre.
Un giorno in più di riposo e una razione extra di coccole a volte sono un vero toccasana! Se capita un mal di pancia basterà far presente alle maestre il desiderio di un piatto personalizzato (pasta in bianco) Se invece il malessere sopraggiunge durante le ore di scuola, ecco, a titolo esemplificativo, alcuni dei casi in cui ti avviseremo immediatamente.
  • febbre
  • diarrea
  • vomito
  • congiuntivite
  • infezioni erpetiche o eruzioni cutanee per possibili malattie esantematiche
  • pidocchi
  • disturbo non identificato ma palesato attraverso pianto continuo e inconsolabile
  • E’ importante che tu sappia che nessuna maestra o addetta alla sorveglianza dei bimbi può somministrare farmaci ai bambini in custodia.
Solo in caso di patologie croniche è possibile autorizzare per iscritto le maestre fornendo apposita posologia e gli orari di somministrazione.
Allergie e intolleranze alimentari andranno palesate fin da subito, ed eventualmente concordati in amministrazione i dovuti accorgimenti per i pasti.

 

Se invece la famiglia sente il bisogno di prendersi una piccola vacanza, ricordate di avvisare a scuola, così non sarà necessario portare alcun certificato medico al rientro, che vi verrà invece richiesto qualora non giungesse alcuna comunicazione preventiva.

Prenota subito il tuo giorno di prova gratuito!

?